Bando contributo per la frequenza di ASILI NIDO (anno educativo 2022/2023)

Dettagli della notizia

Domande on line entro il 11/08/2023

Data:

11 luglio 2023

Tempo di lettura:

Immagine che raffigura Bando contributo per la frequenza di ASILI NIDO (anno educativo 2022/2023)
Bando contributo per la frequenza di ASILI NIDO (anno educativo 2022/2023)

BANDO PER L’ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE FAMIGLIE PER LA FREQUENZA DI ASILI NIDO (ANNO EDUCATIVO 2022/2023)

Il Comune di Calcinate in data 07/07/2023, con deliberazione di Giunta Comunale n. 58, ha approvato i criteri per il sostegno alle famiglie che hanno figli che frequentano asili nido, fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

BENEFICIARI

Possono presentare domanda le famiglie in possesso dei seguenti requisiti:

 residenza anagrafica nel Comune del minorenne e del genitore richiedente il contributo, al momento della presentazione dell’istanza e per l’intero periodo di frequenza (ad esclusione degli affidi per i quali viene applicato il criterio dell’attivazione del progetto assistenziale da parte del Comune di Calcinate);

 presenza del/i minore/i nel nucleo familiare anagrafico (ad eccezione eventualmente dei minorenni in affido);

 iscrizione e frequenza presso un asilo nido nell’anno educativo 2022/2023.

CRITERI E ASSEGNAZIONE DEL CONTRIBUTO

Il contributo sarà così assegnato:

L’importo del buono corrisponde alla quota di una retta mensile sostenuta da settembre 2022 a giugno 2023, per un importo massimo di € 500,00 mensili per Isee da 0 a 30.000,00€.

Il presente contributo, erogato previo possesso dei requisiti previsti da bando, è assegnato secondo l’ordine crescente dell’indicatore ISEE e, a parità di ISEE, secondo l’ordine cronologico, fino ad esaurimento della dotazione finanziaria disponibile.

MODALITA’ E PRESENTAZIONE DOMANDA DI CONTRIBUTO

L’istanza deve essere compilata esclusivamente sull’apposito modulo on-line dal sito: www.comune.calcinate.bg.it entro e non oltre il giorno 11/08/2023

Per qualsiasi informazione contattare l’Ufficio Segreteria o Servizi Sociali al recapito telefonico: 035 4493331.

Dovranno essere allegate COPIE dei seguenti documenti:

  1. copia del documento d'identità (da allegare se il modulo è stato compilato con il supporto dell'assistenza);
  2. per cittadini extracomunitari va presentata copia del permesso di soggiorno in corso di validità; se scaduto, copia ricevuta di richiesta rinnovo dello stesso;
  3. Per i minori in affido è richiesta copia del provvedimento del Giudice Tutelare;
  4. l’attestazione di iscrizione, rilasciata dall’asilo nido su carta intestata, indicante la retta mensile e l’orario di frequenza
  5. la ricevuta di pagamento rilasciata dalla struttura.

 

MODALITÀ DI CONCESSIONE CONTRIBUTO

I contributi saranno assegnati, previa analisi delle condizioni di priorità e possesso dei requisiti previsti, secondo l’ordine crescente dell’indicatore ISEE e, a parità di ISEE, secondo l’ordine cronologico, fino ad esaurimento della dotazione finanziaria disponibile.

EROGAZIONE DEL CONTRIBUTO

Il contributo concesso al richiedente verrà erogato mediante versamento diretto sul c/c indicato nella domanda.

CONTROLLI

Si informa che, ai sensi di quanto previsto dall’art. 71 del D.P.R. n. 445/2000 e s.m.i., potranno essere effettuati idonei controlli, sia a campione che in tutti i casi in cui sorgano fondati dubbi, sulla veridicità dei dati dichiarati mediante le dichiarazioni sostitutive. I controlli potranno essere sia preventivi che successivi alla concessione del contributo. A norma inoltre dell’art. 75 del D.P.R. 445/2000, qualora dal controllo di cui all’art. 71 emerga la non veridicità del contenuto della dichiarazione, il dichiarante decade dai benefici acquisiti ed incorre nelle sanzioni penali previste dall’art. 76 del D.P.R. 445/2000.

Nel caso sia accertata l’erogazione di prestazioni indebite, il Comune provvede alla revoca del beneficio dal momento dell’indebita corresponsione e alle azioni di recupero di dette somme.

Ai sensi dell’art. 5 della L. 241/90 e s.m.i. in sede di istruttoria il Comune può richiedere il rilascio di dichiarazioni e rettifica di dichiarazioni o istanze erronee o incomplete, può esperire accertamenti tecnici ed ispezioni nonché ordinare esibizioni documentali.

L’erogazione del contributo rimane tuttavia subordinata alla regolarità della posizione contributiva del soggetto richiedente, ovvero la completa correttezza dei pagamenti verso il Comune di Calcinate.

Il richiedente, con la sottoscrizione della presente domanda, autorizza alla verifica d’ufficio sia della posizione contributiva che a procedere ad eventuale compensazione delle posizioni che dovessero risultare non regolari facendo ricorso all’utilizzo dell’importo assegnato sino a completa copertura delle posizioni non regolari. Nel caso di parziale utilizzo dell’importo assegnato la quota non utilizzata in compensazione verrà versata al richiedente.

Nel caso in cui l’importo complessivo delle posizioni irregolari dovesse risultare superiore all’importo assegnato, le compensazioni saranno effettuate d’ufficio ad insindacabile decisione.

A compensazione compiuta un riepilogo aggiornato della posizione contributiva verrà comunicato al richiedente.

INFORMATIVA SUL TRATTAMENTO DEI DATI E SUI DIRITTI DEL DICHIARANTE AI SENSI DEL REGOLAMENTO UE 2016/679:

Il trattamento dei dati personali verrà svolto in ottemperanza al Regolamento UE 679/16 mediante l’adozione di adeguate misure tecniche e organizzative per la sicurezza del trattamento ai sensi dell’art. 32 del Regolamento UE 679/16.

Nell’ambito dell’esame delle istanze, il Comune di Calcinate si impegna a mantenere la massima riservatezza con riferimento al trattamento dei dati personali, dati particolari, dati giudiziari in ottemperanza al Regolamento UE 679/16 (“GDPR”) mediante l’adozione di adeguate misure tecniche e organizzative per la sicurezza del trattamento, ai sensi dell’art. 32 del Regolamento UE 679/16.

La natura del conferimento dei dati non è facoltativa bensì obbligatoria. Un eventuale rifiuto comporta l’impossibilità di procedere all’istruttoria dell’istanza presentata e per le formalità ad essa connesse.

I diritti spettanti all’interessato in relazione al trattamento dei dati sono previsti dagli articoli da 15 a 21 del Regolamento UE 679/16 e sono: diritto di accesso, diritto di rettifica, diritto alla cancellazione, diritto di limitazione al trattamento, obbligo di notifica in caso di rettifica o cancellazione dei dati personali o limitazione del trattamento, diritto di opposizione.

Il Titolare del trattamento dei dati, ai sensi art. 4 comma 7 e art. 24 del GDPR, è il Comune di Calcinate.

Il Responsabile del Trattamento ai sensi art. 28 comma 1 del GDPR è il Responsabile del Settore Affari Generali Cairo Micaela.

Il Sub-Responsabile del Trattamento ai sensi art. 28 comma 4 del GDPR è l’Assistente Sociale Forlani Roberta.

Il Responsabile Protezione Dati (DPO) ai sensi dell'art. 37 del GDPR del Comune di Calcinate è il Dr. Zampetti Massimo.

IL RESPONSABILE DEL SETTORE
AFFARI GENERALI
Cairo Micaela

Ultimo aggiornamento

14/07/2023, 14:00

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Valuta da 1 a 5 stelle la pagina

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà? 1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 200 caratteri